<-BACK

CONTA
PARTICELLARE

CONTATORE PARTICELLE ICM MP FILTRI (UK)


Nei fluidi si trovano sempre in sospensione una quantità di particelle solide, che possono originare problemi come: usure, erosioni, incollaggi, grippaggi e vari malfunzionamenti negli impianti.
Il contatore particellare quantifica le particelle sospese in uno specifico volume di fluido, raggruppandole poi secondo le dimensioni. Le concentrazioni di solidi, diverse per numero e misura, determinano la classe di pulizia: a un fluido  pulito corrispondono meno particelle e una classe di contaminazione bassa. Il confronto dei valori ottenuti dall’analisi con quelli previsti dal costruttore della macchina, indica il corretto funzionamento o l’eventuale insorgenza di problemi.

Analisi e

ANALISI PARTICELLARE OTTICA

MICROSCOPIO METALLOGRAFICO DA LABORATORIO PER APPLICAZIONI DI RICERCA OPTIKA. TELECAMERA OPTIKAM PRO FULL HD

Oltre a rilevare il numero e le dimensioni delle particelle inquinanti, il microscopio metallografico e la telecamera di precisione assicurano un'esatta informazione sul tipo di contaminante presente nel fluido .
Ad esempio la presenza di bronzo o silice, oppure materiale derivante da residui di saldatura o altri materiali imputabili alla tenuta delle guarnizioni sta ad indicare altrettante tipologie di criticità dei sistemi. Questa analisi permette di definire con rapidità e precisione situazioni che con altri sistemi richiederebbero molto più tempo.

Diagnostica

ANALISI DELL’ACQUA METODO KARL FISHER

ANALISI DELL’ACQUA CON TITOLATORE VOLUMETRICO  KARL FISHER


La contaminazione dell’acqua interferisce con la funzione lubrificante dell'olio, per questo mantenerla al minimo allunga la durata del fluido e dei componenti meccanici. Oltre alla mancata lubrificazione, l'acqua contribuisce a "invecchiare” l’olio a causa della reazione chimica con gli additivi e reagisce con le particelle in sospensione. Inoltre, nei trasformatori industriali, dove l'olio è utilizzato come isolante, l'acqua disciolta può creare problemi di scariche. L’analisi periodica aiuta a controllare la situazione e prevenire i problemi. 


ANALISI DELLA
VISCOSITA'

ANALISI DELLA
VISCOSITA'


Con l’utilizzo l'olio tende a perdere i suoi additivi e con essi le sue proprietà. Tra queste, una delle più importanti è la viscosità, cioè la forza che lega tra loro le molecole del fluido e permette a ingranaggi e cuscinetti di continuare ad essere lubrificati e funzionare correttamente, anche se sottoposti a carichi elevati. La verifica periodica della viscosità dell'olio è importante, poiché permette di limitare o evitare danni potenzialmente molto gravi o fatali all'impianto


ANALISI
GRAVIMETRICA

DIMENSIONARE GLI ELEMENTI FILTRANTI E DETERMINARNE LA DURATA

L'analisi gravimetrica è un metodo quantitativo usato in chimica per determinare la percentuale di un elemento contenuto in una sostanza. Questa analisi consente di identificare la composizione chimica e il peso delle particelle solide che inquinano l'olio idraulico, rendendo possibile dimensionare in modo alquanto preciso i filtri da installare su un impianto e determinare, con buona approssimazione, la loro durata.


TEST COLORIMETRICO DELLA MEMBRANA

RILEVA E MISURA LA PRESENZA DI LACCHE NEI LUBRIFICANTI

Il test di colorimetria a membrana patch (MPC) è un metodo rapido e conveniente per valutare il potenziale di lacche dell’olio. Uno spettrofotometro usabile in laboratorio o presso l’impianto del cliente permette la scansione cromatica delle membrane, con risultati immediati espressi nello spazio colore CIE, lo standard ASTM D7843.
Lo strumento ha un software per una calibrazione accurata e consente misurazioni stabili e ripetibili. Il confronto con i valori di riferimento permette di quantificare la presenza di lacche e varnish, ed impostare gli interventi di ripristino.


PRONTO INTERVENTO E LABORATORIO MOBILE

KIT PER INTERVENTI
“ON SITE” DAL CLIENTE

Prelevare correttamente il campione di fluido è fondamentale per non falsare l’analisi.
Spesso si presentano situazioni in cui questa operazione risulta complicata: oltre a ragioni logistiche possono sussistere dubbi sul punto esatto di prelievo, o ancora la scelta del momento più opportuno nelle varie fasi del processo produttivo della macchina. Inoltre, specie in operazioni di avviamento impianto, è necessario sapere sul posto le condizioni del fluido, in modo da intervenire in tempo reale.
Per tutti questi casi, TeknoApp tramite il sistema portatile di Controils, permette di dare il supporto corretto, affinché i controlli richiesti vengano fatti nella maniera più opportuna.


ALTRE ANALISI

ANALISI SPECIFICHE
PARTICOLARI

TeknoApp collabora con laboratori di analisi in Italia e all’estero ed è in grado di dare supporto ai clienti anche nei casi in cui sevano supplementi di indagine specifici con metodologie e strumenti particolari

TeknoApp è una rete di imprese comosta da La Ricambi Udinese srl - Controils srl ed Equalit srl